.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Presentata la quinta edizione

Festival del cinema italiano a Tokyo

AIP-Filmitalia e Asahi Shimbun insieme per promovere il nostro cinema


di Oriana Maerini


Roma - Sarà il film "Le chiavi di casa" di Gianni Amelio ad aprire, quest’anno, la quinta edizione del Festival del Cinema Italiano di Tokyo che si svolgerà dal 24 aprile al 4 maggio nella città nipponica.
Questa è una delle notizie annunciate, ieri sera, alla Città del Gusto, dal presidente della AIP (Audiovisual Industry Promotion) Filmitalia, - la società che istituzionalmente si dedica alla promozione del cinema italiano nel mondo – Dott. Galoppi.

A presentare la rassegna, nata nel 2001, per una fortunata coincidenza, c’erano anche Stefania Sandrelli, Ettore Scola (presente nella rassegna con “Gente di Roma”) e la distributrice Adriana Chiesa.

Inutile sottolineare l’importanza che questo evento – ha stigmatizzato Galoppi – che rappresenta per la realizzazione di un importante obbiettivo strategico del nostro cinema: la conquista del mercato giapponese”.

Il festival organizzato dalla AIP in partnership con il colosso editoriale giapponese Asahi Shimbun è diventato, dopo quattro edizioni, un appuntamento molto atteso del panorama culturale nipponico.
Sbalorditivo – ha continuato Galoppi – è stato osservare il grande interesse del pubblico giapponese per i nostri film, con tematiche a volte difficili, e sempre in lingua originale sottotitolati. La nostra società dispone di un budget irrisorio di un milione e settecentomila euro annuali ma ha già raggiunto grandi successi”.

Uno di questi è rappresentato dalle 10.000 persone che per sette giorni hanno seguito la passata edizione e l’acquisizione di un distributore giapponese per la cinematografia italiana. Nel 2004 la nostra distribuzione ha raggiunto in Giappone quella tedesca conquistando un terzo posto dopo USA e Francia.
Tra i titoli che sono stati distribuiti nel paese del Sol Levante lo scorso anno segnaliamo: I cento passi, Luce dei miei occhi, Non ti muovere, Brucio nel vento, El Alamein.
Il festival si terrà durante la Golden Week, una tradizionale settimana di ferie in cui migliaia di persone affollano la Yurakucho Asahi Hall nel cuore del centralissimo quartiere di Ginza.
Quest’anno si vedranno dieci pellicole di grandi autori del nostro cinema fra cui citiamo: “L’amore ritrovato” di Carlo Mazzacurati e “Agata e la tempesta” di Silvio Soldini.

Galoppi e Sandrelli - Foto Andrea Nemiz -



(Giovedì 24 Febbraio 2005)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro