.


Recensioni Festival Eventi Sipario Home video Ciak si gira Interviste CineGossip Gadget e bazar Archivio
lato sinistro centro

Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra


Italia demenziale

Il curriculum


di Oriana Maerini


Il dialogo riportato qui di seguito sembra tratto dalla sceneggiatura di una commedia demenziale, ma è tutto vero.
Vogliamo dargli un titolo nel caso in cui qualcuno voglia usarlo per farne un film?

L’Italia dei curriculum

Nell’ambito di un importante festival cinematografico incontro un’avvenente signorina, certamente di buona famiglia, che lavora per la Rai come autrice.
Mi racconta che viene dalla scuola Holden di Baricco e che conosce scrittori molto importanti (uno è stato anche suo fidanzato).
Decisamente è molto preparata.

- “È stato facile per te entrare in Rai?”
- “Si, è bastato inviare il mio curriculum”
- “Ma, secondo te, se invio il curriculum ho qualche speranza, anche per un contratto di pochi mesi?”
- “Senz’altro, così è stato per me”
- “Scusa se insisto, ma non devo per caso indirizzarlo a qualcuno in particolare. Non è che in Rai bisogna conoscere….”
- “No! Affatto. Basta inviare il curriculum, sicuramente ti chiameranno”
- “Grazie, mi sento rassicurata. Allora domani spedisco subito il mio curriculum. Serve la raccomandata?”
- “No, basta una busta semplice indirizzata a viale Mazzini”.



(Giovedì 14 Ottobre 2004)


Home Archivio      Stampa questa pagina  Invia questa pagina  Zoom: apri la pagina in una nuova finestra

lato destro